Vai ai contenuti

Fragili come la statua colossale del Nabucco: l'Abate Fortis e la critica ai "grandi sistemi geologici"

Marco Romano

Museum für Naturkunde, Leibniz-Institut für Evolutions- und Biodiversitätsforschung, Invalidenstr 43, Berlin, Germany. Dipartimento di Scienze della Terra, "Sapienza" Università di Roma, P.le A. Moro 5, 00185 Rome, Italy. Corresponding author e-mail: marco.romano@mfn-berlin.de; marco.romano@uniroma1.it

DOI: 10.3301/ROL.2017.33   Pages: 28-35

Abstract

Viene riportata e discussa l'opera 'orittologica' dell'Abate Alberto Fortis, dedicata allo studio geologico-paleontologico della 'Valle di Roncà' nel Veronese. In un periodo di fermento per le giovani Scienze della Terra, dove venivano presentati i primi grandi sistemi e modelli per tentare di interpretare la storia del Pianeta e la sua evoluzione, l'opera dell'Abate Fortis rappresenta un vero e proprio contributo 'illuminato' e illuminante, volto a dimostrare l'estrema importanza dei casi particolari e dei singoli affioramenti (anche su piccolissima scala) per ogni ipotesi geologica. Per Fortis, lo studio sul terreno delle strutture ed evidenze geologiche è un elemento essenziale e imprescindibile per il geologo e il naturalista. Questo approccio prettamente empirico, che trova in Italia una lunga tradizione a partire da Leonardo e Aldrovandi, e passando per Vallisneri, Marsili, Arduino (solo per citarne alcuni), permette a Fortis di mostrare come la semplice osservazione diretta di dati di campagna è sufficiente a rigettare completamente gran parte dei grandi modelli o sistemi geologici proposti nel corso del tempo. Anche essendo uomo di chiesa, l'approccio di Fortis è pienamente scientifico, comprendendo e sottolineando la necessità di non mescolare in modo confuso 'affari sacri' e fatti scientifici. I processi e i cambiamenti anche maggiori nel globo terrestre scritti nei depositi e nelle loro strutture, agli occhi di Fortis devono essere tenuti scollegati da qualsiasi ipotesi 'sovranaturalistica', e interpretati e letti interamente all'interno dell'operato della natura e invarianza delle leggi fisiche.

Keywords

Burnet, Woodward, Vallisneri, Arduino, Diluvio Universale.

Get Full Text

» Accedi

L'accesso al Full text è disponibile per i membri della Società Geologica Italiana.
Inserisci username e password per scaricare l'articolo in formato pdf.

» Non sei socio? Puoi acquistare l'articolo

Puoi ottenere questo articolo per € XX.00

RENDICONTI ONLINE

DELLA SOCIETA' GEOLOGICA ITALIANA

The journal of the Italian Geological Society that publishes abstracts of meetings, short notes and research articles on regional geology and many other fields of the geosciences.

 

Telefono +39 06 4959390 Facebook      Twitter      Linkedin      You tube
Fax +39 06 49914154
Mail info@socgeol.it
Indirizzo Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma