Metodologia e strumenti per la raccolta dati e l'analisi dei processi torrentizi che interessano le aree di conoide nella Regione del Veneto

Marco Cavalli (a), Stefano Crema (a), Alessia Viero (a), Luciano Arziliero (b) & Lorenzo Marchi (a)
(a) CNR-IRPI, Padova. (b) Direzione Difesa del Suolo, Regione del Veneto. Corresponding author e-mail: marco.cavalli@irpi.cnr.it.


DOI: https://doi.org/10.3301/ROL.2018.69         Pages: 167-173

Abstract

Il presente studio nasce dall'esigenza degli uffici della Regione del Veneto di predisporre una procedura finalizzata alla valutazione della pericolosità sui conoidi alluvionali classificati come zone d'attenzione geologica nei Piani di Assetto Idrogeologico dei bacini montani del territorio regionale. Al fine di individuare un procedimento oggettivo per la valutazione della pericolosità sono state identificate e proposte metodologie di raccolta dati e di analisi atte ad individuare la tipologia del processo da investigare. Nell'ambito dello studio sono stati inoltre sviluppati strumenti per condurre e facilitare la raccolta dati del sistema bacinoconoide e software liberamente disponibili (https://github.com/HydrogeomorphologyTools) per l'identificazione lungo il reticolo idrografico delle aree di potenziale innesco, rallentamento e deposito di colate detritiche e per il calcolo della distanza di arresto, finalizzato all'assegnazione di una priorità d'indagine dei conoidi. Il presente contributo presenta inoltre i risultati delle analisi in quattro aree test situate nelle province di Vicenza, Treviso e Belluno.

Keywords


Get Full Text